Chi mi conosce sa quanto ami la montagna e le storie che raccontano le imprese delle persone che si sono misurate con questi luoghi così immensi ed impegnativi.

Fu in un pomeriggio di fine estate, riposando all’interno di una malga dopo un’escursione, che una guida locale mi raccontò la storia di Ninì Pietrasanta.

Ninì fu una delle primissime donne a cimentarsi nell’arrampicata all’inizio degli anni 30, epoca in cui l’alpinismo era considerato uno sport non solo prettamente maschile ma vivamente sconsigliato alle donne per il rischio di veder compromessa la propria fertilità.

Le sue sono imprese straordinarie ed epocali, sempre documentate dall’inseparabile cinepresa e macchina fotografica ma ancor più straordinario, per tutta risposta, fu il dare alla luce un magnifico bambino.

Fu per me un colpo di fulmine!

Ecco davanti a me la musa che avrebbe ispirato la collezione autunno-inverno 2020, una donna forte, libera dai pregiudizi, sensibile ed appassionata, madre affettuosa.

Nini’ una donna moderna di quasi un secolo!

Le foto di campagna sono cartoline ispirate a quei momenti che abbiamo immaginato potessero far parte della sua quotidianità e colgo l’occasione per ringraziare il piccolo Gabriele per aver giocato con noi!

Stella